Il Regolamento (UE) 2019/2088


PREMESSA

Il Regolamento (UE) 2019/2088 (“Regolamento sull’informativa di sostenibilità dei servizi finanziari" ovvero “SFDR”) impone agli operatori dei mercati finanziari, quali ad esempio società d’investimento che forniscono servizi di gestione patrimoniale, società di gestione conformi alla direttiva OICVM e gestori di fondi d’investimento alternativi, obblighi di divulgazione riguardante, tra l’altro, le proprie strategie di gestione dei rischi di sostenibilità e i potenziali o effettivi impatti negativi sulla sostenibilità.

 

ARTICOLO 3 DEL REGOLAMENTO SFDR: TRASPARENZA DELLE STRATEGIE PER LA GESTIONE DEI RISCHI DI SOSTENIBILITÀ

Attraverso l’approccio fondamentale dell’integrazione ESG, le esclusioni definite a livello di Gruppo e la considerazione dei rischi di sostenibilità, Flossbach von Storch AG adempie al meglio i suoi obblighi di amministratore fiduciario, per classificare in modo adeguato i potenziali rischi (e le opportunità) delle proprie decisioni d’investimento.

I fattori ESG sono accuratamente integrati nella valutazione proprietaria e giudicati in base al rispettivo profilo di rischio/rendimento. Ciascuno dei tre fattori (E, S e G) è considerato dal punto di vista di un investitore a lungo termine, per garantire che nessuno di essi generi un potenziale conflitto d’interesse nella creazione di valore a lungo termine. I rischi di sostenibilità sono eventi o condizioni ambientali, sociali o di governance in grado di esercitare un potenziale o effettivo impatto negativo sostanziale sul valore di un investimento. I rischi di sostenibilità possono influenzare in maniera significativa anche altri tipi di rischi (ad es. il rischio di quotazione in generale, il rischio operativo, il rischio di liquidità, il rischio valutario) e accentuarne il rispettivo impatto.

Il processo di analisi comprende anche la valutazione dei rischi reputazionali, dei rischi fisici legati al clima e dei rischi di transazione, che potrebbero compromettere direttamente o indirettamente il valore di un’azienda. Come riferimenti esemplificativi relativi all’analisi corrente degli investimenti target, è possibile citare i seguenti punti:

  • I rischi fisici legati al clima e i rischi di transizione che possono influire sul modello aziendale vengono adeguatamente monitorati e presi in considerazione nell’orientamento a lungo termine dell’azienda?
  • Sono state adottate misure adeguate per affrontare i rischi di sostenibilità che influiscono in maniera sostanziale sulla reputazione dell’azienda e che, in caso di perdita di fiducia, potrebbero esercitare un impatto duraturo sul valore dell’investimento?

Nell’ambito dell’analisi a più livelli, particolare attenzione è riservata a una modalità di governance efficace e basata sull'integrità, imprescindibile per lo sviluppo sostenibile di un’azienda. Questo approccio aumenta le prospettive di successo a lungo termine dell’impresa e può essere realizzato solo tenendo in considerazione i fattori ambientali e sociali. Di seguito alcuni esempi che possono servire da parametri esemplari:

  • La direzione aziendale tiene correttamente e sufficientemente in considerazione le condizioni ecologiche, sociali ed economiche di contesto?
  • I manager nominati della società target operano in modo responsabile e nell’ottica di lungo periodo?

 

ARTICOLO 4 DEL REGOLAMENTO SFDR: TRASPARENZA SUGLI EFFETTI NEGATIVI PER LA SOSTENIBILITÀ A LIVELLO AZIENDALE

Il Gruppo Flossbach von Storch tiene in considerazione i principali effetti negativi delle decisioni di investimento sui fattori di sostenibilità ai sensi dell'art. 4 n. 1 a) della Disclosure Regulation. Maggiori informazioni al riguardo sono reperibili facendo clic su Download.

 

ARTICOLO 5 DEL REGOLAMENTO SFDR: TRASPARENZA DELLE POLITICHE DI REMUNERAZIONE RELATIVAMENTE ALL’INTEGRAZIONE DEI RISCHI DI SOSTENIBILITÀ

Le strategie del Gruppo Flossbach von Storch per l'integrazione dei rischi di sostenibilità sono contenute anche nelle linee guida organizzative interne dell'azienda. L'osservanza di queste linee guida è fondamentale per la valutazione delle prestazioni lavorative dei dipendenti e ha quindi un'influenza significativa sul futuro sviluppo salariale. A questo proposito, la politica retributiva è in linea con le strategie di inclusione dei rischi di sostenibilità.

 

ARTICOLI 8, 10, 11 DEL REGOLAMENTO SFDR: TRASPARENZA DELLA PROMOZIONE DELLE CARATTERISTICHE AMBIENTALI O SOCIALI

Se un prodotto finanziario si qualifica ai sensi dell’articolo 8 del Regolamento SFDR, le relative informazioni sulle caratteristiche ambientali e sociali sono disponibili nella sezione download.