Video trimestrale sui mercati – Un cocktail di crisi

    Guerra, inflazione e timori di una recessione. Il Dr. Bert Flossbach e il Dr. Tobias Schafföner ci illustrano le principali crisi e del loro potenziale impatto per gli investitori.

    Il primo semestre dell'anno è stato uno di quelli da inserire nei libri di storia. Non solo i mercati azionari globali sono scesi in modo significativo, ma anche i prezzi delle obbligazioni di emittenti di elevata qualità sono stati colpiti, in modo più forte che mai. Potrebbe esserci dell'altro per gli investitori? Bert Flossbach, co-fondatore e proprietario di Flossbach von Storch AG, e Tobias Schafföner, partner dell’investment manager basato a Colonia, discutono dell'attuale contesto del mercato dei capitali. Possiamo anticipare che ci sono anche buone notizie per gli investitori.

    Informazioni sulle limitazioni d’uso e distribuzione


    La presente pagina è riservata esclusivamente all'uso di clienti professionali. Le informazioni messe a disposizione in questo contesto sono trattate in via confidenziale e divulgate solo a soggetti terzi autorizzati. L’obbligo della riservatezza non vale per le informazioni pubblicamente accessibili.

    Le informazioni contenute sui siti internet di Flossbach von Storch Invest S.A. sono rivolte ai soli investitori nei paesi in cui è consentito distribuire il Comparto/la Classe di quote. Sono vietati la pubblicazione o l’utilizzo di tali informazioni da parte di persone fisiche o giuridiche in paesi in cui non sia consentito distribuire il Comparto/la Classe di quote. Qualora i documenti siano disponibili in lingua inglese, non significa che sia stata richiesta o concessa un’autorizzazione alla distribuzione in paesi anglofoni.

    In particolare, queste informazioni non sono concepite per la distribuzione negli Stati Uniti d’America (USA), ai cittadini statunitensi o a soggetti residenti o aventi sede negli USA, nonché a persone che agiscono per loro conto. I contenuti sono resi disponibili al solo scopo informativo. Pertanto non costituiscono un’offerta all’acquisto, alla vendita o alla sottoscrizione di valori mobiliari o altri titoli.